Molto semplicemente sarebbe ora che i ragazzi decidano se vogliono provare a fare i giocatori o venir in palestra solo per passare delle ore insieme. perché l ‘atteggiamento in campo non può essere quello di ieri sera dove basterebbe solo l’ orgoglio personale per non essere battuti ogni singola azione con facilità disarmante. Qua non è questione di tecnica ma solo aver qualcosa dentro , un obbiettivo personale che ti spinge a venire in palestra per migliorare  e in fondo ognuno di loro ha dimostrato di averlo. Ognuno si assuma le proprie responsabilità per se stesso in primis e sia conscio che nella vita bisogna aver il coraggio di dire ho sbagliato “IO”, non trovare alibi o cercare la colpa sempre in qualcun’ altro.

LA PALLACANESTRO E’ QUESTIONE DI ORGOGLIO SACRIFICIO PASSIONE UMILTA’ E CUORE  senza questi principi basilari la tecnica serve a ben poco.
Un vincente è qualcuno che riconosce il suo talento naturale, lavora sui 
 
suoi limiti per tramutarli in abilità, e usa queste abilità per realizzare i suoi 
 
OBIETTIVI.
Firmato Giadini Maurizio