COLLEGE BASKETBALL – CUS TORINO : 85 – 84 dts

PARZIALI: 15-19; 23-18; 14-20; 19-14; 14-13.

COLLEGE: Galzerano 2, Motti 10, Ugliotti 3, Crivellin 2, Ummarino, Bacchetta, Ruffa, Pollastro, Rupil 21, Mena 4, Donadio, Diarra 43. all. Villa

CUS TO: Moglia 11, Magrì 2, Akoua 15, Marchisio 14, Bori, David 12, Mittica 6, Terzi 5, Molino, Saccottelli 4, Brizzolara 15, Tiberti. all. Italia

Dopo la pausa pasquale con i ragazzi in giro per diversi tornei, torna in campo l’under 14 elite del College Basketball e si tuffa nel rush finale del campionato! Avversari odierni i torinesi del CUS che arrivano al PalaBonfa con l’intenzione di agganciare i biancoblu di casa in classifica e giocarsi fino in fondo le proprio carte… La gara nasce sotto una buona stella per i novaresi che piazzano subito un break 7-0 che però non intontisce gli ospiti. Il CUS si rifà subito sotto e grazie alle iniziative di Akoua mette il naso avanti e chiude in vantaggio il primo quarto. Il College però non ci sta e finalmente fa muovere la palla in attacco trovando anche ottime soluzioni anche dall’arco dei 6,75 con Motti (ottimo il suo secondo quarto) e Ugliotti. All’intervallo lungo i padroni di casa sono in vantaggio di una lunghezza. Ma alla ripresa del gioco i torinesi si fanno trovare più pronti con un David che spacca in due la difesa di casa e capitalizza ogni occasione creando un break di 6 punti in favore degli ospiti. Il College sembra alle corde ma piano piano ricuce lo strappo e grazie a Diarra trova il controsorpasso e addirittura allunga a +5 quando mancano 60 secondi alla sirena! Ma il basket è imprevedibile e il College decide di complicarsi inutilmente la vita, giocando con troppa fretta gli ultimi possessi e concedendo canestri facili agli avversari che impattano con Mittica che porta la partita all’overtime! Nei 5 minuti aggiuntivi è ancora Diarra a spingere il College e a 8 secondi dalla fine è avanti di 1 punto. Il timeout ospite è molto efficace e con una serie di blocchi porta David a concludere indisturbato in terzo tempo di destro che… SBAGLIA!!!

I novaresi portano a casa una vittoria sudata che li mantiene in seconda posizione alla pari con Biella. Però la strada è ancora lunga, molto lavoro c’è ancora da fare soprattutto da un punto di vista mentale, di sacrificio per diventare GRANDI prima di diventare giocatori…