Franzin – College Borgomanero: 62 – 71

(28-15, 40-36, 54-54)

Franzin: Mosca 17, Costantini, Soubal, Corino 11, Marenco 4, Mazzarella 5,Lanza, Bruera, Magnano, Perotti 7, Romano 18, Fabi.

Borgomanero: Fiorenza, Pettinaroli 2, Guidetti 12, Nicolai 4, Ferrari 9, Tibiletti, Cerutti 2, Giustina 12, Comoli 6, Peverali 2, Monzani 4, Piscetta 18.

College parte in trasferta per cercare il poker di vittorie consecutive e confermarsi la più forte del girone.

L’inizio però è subito difficile ed in salita, i padroni di casa reduci dalla precedente sconfitta partono forti e con l’obbiettivo di soffocare ogni nostra giocata.

College non riesce a reagire, bloccati di gambe e testa restano inermi, disputando il primo quarto (senza voglia di reagire e soprattutto senza personalità), come peggio non potessimo fare.

Sicuramente il quarto peggiore da inizio anno, conclusosi 28 a 15.

Nel secondo quarto cambiano gli interpreti ma non il corso della partita, ancora troppo molli in difesa e scarichi in attacco.

Dopo circa metà del secondo quarto finalmente si vedono segnali di orgoglio, nonostante la continua ed irriconoscibile prestazione difensiva, si riesce finalmente a costruire azione di basket semplici ed efficaci portando la squadra College all’intervallo a “solo” meno 4.

Il parziale è 12 a 21.

Dopo una bella lavata di capo nello spogliatoio, College torna in campo con un altro spirito e finalmente si comincia a rivedere la nostra classica e caratteristica pressione difensiva che finalmente limita i nostri avversari.

La partita diventata molto più accesa e con continui colpi di scena tra recuperi difensivi, sbagli da sotto il canestro ed errori vari.

College vince il quarto, finito 14 a 18, portando così la partita in completo pareggio con 54 punti a testa.

L’ultimo quarto se lo aggiudicherà chi metterà tutto e dando il 110%.

Finalmente in questo ultimo periodo si vede non più a tratti, ma dal primo all’ultimo secondo, la squadra che conosciamo e con grandi capacità di recupero palla e stando attenti College si aggiudica meritatamente il quarto e così vincendo la partita.

Raggiunto questo faticoso ed impensabile poker di vittorie dopo l’inizio della partita odierna, non ci resta che cercare di vincere la prossima ma soprattutto di giocare come sappiamo fin dai primi momenti della partita, E NON lanciare un All-in sportivo che non sempre potrà andare bene.

Alla prossima allora….