Oggi al PalaBonfantini i nostri ospitano la quarta della classe e probabilmente la squadra che si aggiudicherà, purtroppo per noi, l’ultimo posto disponibile per accedere agli interzona.
La partita comincia subito su ritmi elevati, con le due squadre che se la giocano ad armi pari su entrambe le estremità del campo, ma che vede i nostri perdere alcuni palloni con sufficienza, e concedere ai torinesi tiri da dietro l’arco completamente liberi. Questi errori fanno sì che il prima quarto si chiuda sul punteggio di 19 – 24 per il CUS.
Nel secondo quarto invece si assiste ad un tira e molla da parte delle due contendenti, dove i torinesi provano più volte l’allungo decisivo sui nostri, andando ad avere anche 9 punti di vantaggio; ma gli agognini con intensità ed orgoglio riescono a ricucire lo strappo e non permettere ai torinesi la fuga. All’intervallo lungo il tabellone recita: College 37 – Cus 43
Al ritorno dagli spogliatoi i nostri sembrano carichi a mille, e infatti il terzo quarto comincia con i nostri subito aggressivi in difesa che recuperano palloni e concedono solo tiri difficili ai torinesi, questa buona difesa fa sì che il College riesca ad attaccare in contropiede per buona parte della terza frazione, e sul finire del terzo quarto arriva il meritato sorpasso da parte dei nostri. Alla fine del terzo quarto il punteggio è di 60-57 a favore dei nostri ragazzi.
L’ultimo quarto conferma quello che si era visto nel terzo, ovvero con i torinesi che prendono brutti tiri e non giocano più di squadra, mentre i nostri che sono in palla giocano con ordine e quando possono cercano di attaccare in contropiede. Nelle battute finali la partita si inasprisce con i torinesi che si fanno fischiare un tecnico per proteste ed anche un antisportivo per un brutto fallo. Il divario si dilata ed il College arriva ad avere un vantaggio di 17 punti.
Il Cus prova a ricucire lo strappo con gli ultimi disperati assalti e complice anche gli agognini, che probabilmente stanchi e appagati dalla buona prestazione, riescono a chiudere la contesa sul 78 a 68 conservando il vantaggio negli scontri diretti.
Complimenti ai nostri che piazzano una bella vittoria, ma soprattutto un bella prestazione fatta di voglia e di orgoglio, dopo settimane in cui non riuscivano a giocare una pallacanestro che si potesse chiamare tale. La partita infine dimostra che i nostri si potevano giocare ad armi pari l’accesso all’interzona. La differenza tra il Cus ed il College è stata la continuità, loro hanno vinto tutte le partite che dovevano vincere, noi non ne siamo stati capaci purtroppo.
College Basketball – Cus Torino 78 – 68 (19-24; 37-43;60-57)
College – Iannacone 10, Sartor 0, Massara 27, Pescangegno 0, Berardi 0, Ottina 0, Bizzetti n.e., Pioppi 2, Pozzi 26, Brustia 7, Tartaglia 6, Meistro 0. All. Lazzarini
CUS – Pierini 2, Panuello 12, Musso 3, Agbogan 18, Bomiglieri 6, Brighenti 0, Prinetti 0, Mazzilli 6, Nivolo 7, Biccarino 0, Tarenzi 14. All. Tomaselli