Domodossola- College 50-52 ot (10-15; 21-11; 8-10, 6-9; 5-7)

Domodossola: Guglielmazzi 5, Gerardini,Cerutti, Pirazzi 1,Guaglio 6, Bernardi 2, Lenzi 13, Cuzzolin 18, Margaroli 3, Camerlengo ne, Di Canio. All: Petricca

College: Bignami 14, Bene 2, Milanoli, Frontera, Perruolo 2, Ballarè 2, Busti, Sgarrella 8, Piretti 5, Fara 11, Di Muro 8. All: Villa-Sanaldi

I collegiali partono bene e cercano di indirizzare subito la partita dalla loro ma, dopo un timido inizio, i padroni di casa rispondono colpo su colpo e si va al primo riposo con gli ospiti in vantaggio. Nel secondo quarto in avanti i nostri calano il rendimento offensivo, complice la difesa a zona messa sul parquet dai padroni di casa, e in difesa faticano a limitare le bocche da fuoco avversarie che portano i padroni di casa avanti all’intervallo lungo. Nella ripresa le cose non cambiano, e i collegiali continuano a patire la difesa a zona dei locali che limita molto l’attacco novarese. Nel quarto periodo, una timida ripresa sembra esserci. I collegiali riescono a chiudere il gap e portare la partita punto a punto finché alcune decisioni arbitrali portano all’espulsione dei due coach e un giocatore per parte. Da questo punto in avanti le due squadre vengono giocoforza affidate ai rispettivi accompagnatori (Guaglio per i padroni di casa e Sanaldi per gli ospiti). La partita prosegue sul filo dell’equilibrio che porta le due compagini al supplementare, nel quale gli ospiti mettono in campo una difesa arcigna che non subisce canestri dal campo. L’attacco fatica a metter punti a tabellone e a poco più di 1′ dalla fine i collegiali sono in svantaggio di tre lunghezze. Da quel momento in poi non subiranno più nessun punto e, faticosamente, portano a casa una vittoria insperata per come si erano messe le cose.

Questo ci deve insegnare che ogni partita deve essere giocata al 120%, senza guardare classifiche e risultati della partita di andate. Ora bisogna lavorare intensamente per evitare che situazioni come queste capitino ancora