Ieri sera al Viking Garden di Arona si è disputato il derby tra College Basketball e Arona, match molto importante ai fini della classifica, con gli agognini al secondo posto ma a soli due punti di vantaggio rispetto agli aronesi (prima della gara).

La Univer FlavourArt, priva dell’infortunato Marcello Crusca (in panchina insieme alla squadra) e con Stefano Leva influenzato, parte comunque con l’atteggiamento giusto, non particolarmente arcigna in fase difensiva ma trovando buone soluzioni in attacco, trascinati da un ispirato Giadini. Grazie ai canestri di Appendini i padroni di casa rimangono comunque a contatto e dopo 10′ è solamente + 3 per il College; il primo vero break a favore della compagine allenata da coach Di Cerbo, arriva nel secondo periodo, quando ad un buon attacco si aggiunge una buona difesa, con grande pressione sugli esterni aronesi da parte di tutti i giocatori scesi in campo e con Maurizio Giadini a dominare letteralmente sotto i tabelloni (20 rimbalzi per lui a fine gara). In questo modo la Univer FlavourArt prova a scappare e all’intervallo lungo + +10.

Come spesso purtroppo capita in questa stagione, l’impatto nel terzo periodo non è dei migliori e gli ospiti pagano a caro prezzo qualche palla persa banale di troppo contro la buona pressione dei lacuali, che con le fiammate di Milione e i canestri di Pedrazzani rientrano in partita arrivando fino al -3. La squadra però non si disunisce e dopo aver limitato i danni in un terzo quarto non particolarmente brillante, torna a macinare gioco su entrambi i lati del campo nell’ultimo periodo, con Giadini e Leva a prendere in mano le redini della gara e trascinare i compagni ad una netta ed importantissima vittoria. Da segnalare anche la buonissima prestazione del giovanissimo Gay, miglior realizzatore dell’incontro giocando con grande personalità.

Con i due punti di ieri sera e la sconfitta interna di Borgosesia, il College resta saldamente al secondo posto a +4 sul terzo e +6 sul quarto.

Arona Basket – College Borgomanero 52-74
(15-18, 28-38, 42-48)
Arona: Hidalgo 4, Lagger 3, Gallina 4, Appendini 11, Cassani 11, Pedrazzani 10, Bardi 1, Milione 8, Carone, De Gasperi ne, Amodio. All. Bruno
Borgomanero: Giadini 16, Facchin 2, Gay 18, Dongiovanni, Merlo 7, Cozzi 12, Bainotti, Zanoli 9, Berardi ne, Airaghi, Crusca ne, Leva 11. All. Di Cerbo