Momento non particolarmente brillante, risultati alla mano, per l’Univer FlavourArt, che dopo lo stop contro Torino della scorsa settimana incassa un’altra sconfitta, questa volta davanti al proprio pubblico. A violare le mura del Palacadorna ci ha pensato il Rouge et Noir Aosta, squadra che rispetto ai primi mesi di stagione ha completamente cambiato marcia. Protagonista principale del cambio di marcia l’equadoregno Cardenas, nettamente il miglior realizzatore del torneo e che anche ieri sera ha fatto davvero molto male alla difesa del College mandando a referto 31 punti con cinque canestri da oltre l’arco. Per i ragazzi di coach Stefano Di Cerbo, una partita nata male con qualche difficoltà offensiva di troppo già a partire dalla prima frazione si gioco, chiusa con appena 12 punti realizzati, ma soprattutto un pesante break di 3-13 subito negli ultimi 5’ del quarto. Ad inizio secondo periodo i padroni di casa cercano di riprendere in mano il filo del discorso e in effetti tornano a contatto, arrivando sul -2 al 15’, ma ancora una volta emergono le qualità offensive individuali degli ospiti che ricacciano indietro gli agognini e vanno all’intervallo lungo con sette lunghezze di vantaggio.

Ad inizio ripresa il College non sembra avere intenzione di mollare e dimostra di non voler uscire troppo presto dalla gara; ai locali manca però il guizzo decisivo per raddrizzare in modo definitivo la partita e allora sono ancora i giocatori di Aosta a farlo, piazzando nella seconda metà del terzo quarto un parziale piuttosto importante che li porta sul 48-63 al 30’.

Nell’ultima frazione l’Univer FlavourArt ancora una volta ci prova, ma il tentativo di rimonta non prende mai piede e la gara finisce 65-76 in favore del Rouge et Noir.

 

College Basketball – R. et N. Aosta 65-76
(12-18, 37-44, 48-63)
College: Brustia 4, Facchin 7, Pilla 2, Cavagna ne, Merlo, Maioni 9, Cozzi 4, Giadini 17, Bainotti 3, Zanoli 8, Crusca 7, Scaglia 4. All. Di Cerbo
Aosta: F. De Riccardis 6, Franzoso ne, Frassy 12, Chenal 14, Seminara ne, Cosentino 3, Cardenas 31, Padovani 3, Plati ne, Marsilio 4, Pietrini 2, Capriglione. All. Renna