NEWFORM BORGOSESIA – COLLEGE BASKETBALL B  96 – 46

(23-13/24-7/34-9/15/17)

NEWFORM BORGOSESIA: Pezzotti 1, Messina 9, Balzano, Busmelli 32, Torta 5, Giglia 8, Bertone 11, Vercelli 8, Canova 10, Tarricone 6, Cottura 6. All. Porzio

COLLEGE B: Cilloni, Rossi 10, Barbaglia 4, Albano, Barattino 1, Ingaramo 2, Sabatino, Fallarini 4, Vercelli 16, Fracazzini 9. All. Lazzarini

Tu guarda a volte il destino come rende tutto più difficile. Manca il coach proprio nella partita più dura, a casa della prima in classifica. Siamo anche un po’ timorosi nel riscaldamento, non ci sentiamo proprio sicuri. Però il coach di riserva sembra simpatico, è quello vecchio di Novara. Sembra simpatico per come si prende da parte Simone già durante i preliminari, gli cura il tiro, la posizione delle mani, la spinta delle gambe. Tutto quello che facciamo in allenamento, ma lui sembra convinto e Simone sembra attento come non mai. Poi vallo a capire il destino. Mancano quattro secondi alla fine e abbiamo due tiri liberi per un tecnico. Andrea si posiziona in lunetta ma il Coach è assolutamente deciso: “arbitro tira il 12”. “il 12? Simone non ha mai tirato in partita (beh un paio di airball li ha fatti…). Sicuro coach? “Tira il 12” ripete il vecchio con un sorriso. E Simone ci prova, prende la mira, è un tiro morbido… sdeng… ferro davanti. “Beh, non male penso”. Poi succede quello che di solito non succede. Il Dio della pallacanestro (se esiste un Dio della pallacanestro non ci è dato sapere) guarda finalmente di sotto. Il Dio della pallacanestro è lo stesso che arma l’anima, il coraggio e le mani di Michael Jordan, di Lebron James, di Drake Diener e di Simone Barattino. Sente nove piccoli cuori e un cuore vecchio che spingono le mani di Simone tutti insieme, in piedi, in silenzio. La palla vola, si arrota morbida….. solo rete. Pandemonio! Simone abbraccia il malcapitato Rossi alzandolo da terra e sollevandolo di peso, tutta la panchina salta in campo e il boato dei genitori è quello di un goal al Brasile nella finale di coppa del mondo……

La partita? L’abbiamo persa. Ma chissenefrega! Simone ha segnato il suo primo canestro!