La Novipiù apre con una prova scintillante contro i tedeschi di Porsche la seconda tappa dell’EYBL! I biancoblu rincorrono solo nelle prime battute, ma con una solida difesa chiudono ogni varco agli avversari. Con il tiro pesante si spezza la partita e nel finale i ragazzi di coach Di Matteo chiudono in scioltezza la contesa sul 48-84.

La partita

Inizia ufficialmente l’avventura nella seconda tappa dell’EYBL Central Division per gli Under 16 della Novipiù. La squadra diretta da coach Gianmarco Di Matteo e dall’assistente Matteo Mosso è composta da giocatori per un terzo della Junior Casale, per un secondo terzo del College Basket Borgomanero e per un ultimo terzo del Campus Piemonte.

Questa seconda fase in programma a Roma stabilirà quali saranno le formazioni qualificate ai playoffs perciò ci si gioca tutto. Nel primo appuntamento i biancoblu piemontesi affronteranno i tedeschi del Porsche Basketball Akademie.

I quintetti schierati vedono scendere in campo Ritter, Meeh, Schnakenberg, Irorere e Kiselovs da una parte e Sirchia, Ghigo, Bertino, Obakvabaye ed Okeke dall’altra.

Si gioca a ritmo basso ed è Bertino a segnare il primo canestro per lo 0-2. Dopo l’immediato pareggio tedesco, Sirchia colpisce dall’arco per il 2-5, ma altrettanto fa Porsche (5-5). A ruota continua il break favorevole ai teutonici, che arrivano ad issarsi sul 9-5. Ferrari attacca da sinistra e trova il semigancio del -2. La difesa piemontese cresce e, dopo una palla recuperata, in transizione Sirchia ha spazio per la seconda tripla di serata: 9-10. Schnakenberg, tuttavia, rimette avanti la testa dei suoi, anche se Ferrari a seguire segue il proprio tiro e a rimbalzo in attacco segna l’11-12. Semeghini prosegue la striscia dei ragazzi di Di Matteo e in penetrazione si protegge con il corpo appoggiando al vetro l’11-14. I gialloneri tornano a muovere il proprio score, altrettanto fanno però i biancoblu, e si prosegue a braccetto: 15-21. Dalla lunetta i torinesi realizzano il +7 a 15 secondi dalla fine del periodo. Porche cestina la sua chance di chiudere la frazione con la palla in mano e Sirchia brucia la sirena per il 15-25 che archivia la frazione, facendo esplodere la panchina della Novipiù.

Sirchia si ripresenta sul parquet con la mano calda (15-28) e Schnakenberg e Kratzer provano a mettere una pezza alla fuga avversaria: 21-30. La Novipiù torna, però, subito a +13. Successivamente Corgiat fa prima saltare il proprio difensore e, incrociando verso il centro, segna il +15, poi intercetta la palla e in contropiede con un’altra finta manda fuori ritmo un secondo avversario: 22-39. Meeh cancella dopo diversi minuti il 22 dalla casella tedesca del tabellone, ma Okeke risponde con l’Eurostep (24-43). Kratzer realizza dall’arco a 15 secondi dalla pausa lunga e in un finale con diverse palle perse Kiselovs arriva fino al capolinea e sul buz fissa il 29-43 dell’intervallo.

Nella ripresa i biancoblu cavalcano Okeke sotto le plance (+18), poi Corgiat attacca il pitturato e in reverse realizza il 29-49. Il time out tedesco non ferma l’inerzia piemontese: a rimbalzo in attacco è pronto Bertola, che riapre fuori dall’arco, extra-pass e tripla di Sirchia: 29-54! Semeghini rimpolpa il margine che arriva fino al +27 (31-58). Un paio di palle perse della Novipiù permettono a Porsche di riprendere un po’ di fiducia (39-63). Anche in difesa, però, un pur comprensibile rilassamento biancoblu concede due opportunità in uno contro zero sotto canestro. Tuttavia l’ultimo tiro della frazione è, manco a dirlo, di Sirchia: altro buzzer beater e 43-66 al trentesimo! 

I ragazzi di coach Di Matteo tornano concentrati e Obakvabaye segna il 43-70. Per diversi minuti le due squadre non trovano più il canestro e a cinque minuti dalla fine Bertino assiste Corgiat in contropiede: 43-72. Scappini di rapina non si fa scappare un pallone vagante e segna il 43-74. Il finale è sul velluto per i piemontesi, anche se le due squadre continuano a lottare fino al termine. La sfida tramonta sul 48-84

che vale i primi due punti della seconda fase

Tabellino:

Porsche: RItter 5, Meeh 13, Irorere, Schnakenberg 8, Kiselovs 3, Oelschlegel, Stockle, Kratzer 5, Paqarada ne, Okafor 4, Baumann 2, Joel 8.

Novipiù: Sirchia 23, Ghigo 2, Bertino 2, Obakvabaye 2, Okeke 8, Ferrari 8 Scappini 2, Bertola 3, Semeghini 7, Mandelli 7, Morando 6, Corgiat 14.