La C Gold di coach Stefano Di Cerbo ospita e sconfigge al PalaCadorna di Borgomanero la Pallacanestro Ciriè; 66 a 62 il finale che consegna due punti di fondamentale importanza ai collegiali, che con questa vittoria sono matematicamente salvi e con ancora qualche chance di arrivare ai play off da outsider.

Partita molto tattica in apertura, coach Di Cerbo aveva preparato i suoi all’esperienza di Ciriè, che cerca in tutti i modi di confondere le idee ai giovani collegiali. Borgomanero ha però la caparbietà di rimanere lì con la testa, restando anche in scia ai torinesi, avanti di sole tre lunghezze all’intervallo lungo, quando il tabellone luminoso recita 31 a 34 per la PNC. La pausa di metà partita ridà vigore a Giadini e compagni, che aggrediscono la partita mettendo più energie di Ciriè a rimbalzo riuscendo a correre con ordine in transizione, dove i tiratori vengono messi nelle condizioni di aprire il fuoco e bruciare la retina con continuità. Ciriè prova ad affidarsi a Fiore, ma la difesa del College si chiude bene su di lui, riuscendo a limitarlo a 14 punti realizzati. Nel finale tanta sofferenza in casa biancoblu, con Giadini e Cesani out per cinque falli. In queste partite, tuttavia, la capacità di soffrire fa la differenza, e il College l’ha fatta imponendosi 66 a 62.

A fine partite un entusiasta Stefano Di Cerbo commenta così la partita: “Era una partita difficile, abbiamo sofferto per un tempo, poi siamo riusciti a sbloccarci correndo bene in contropiede. Nel finale è stato difficile tenerli dietro, ma ce l’abbiamo fatta e ora possiamo affrontare con maggior tranquillità quest’ultima partita di regular season”.

 

QUI le statistiche della partita.