A Trecate, al cospetto della seconda forza del campionato, l’ennesima falsa partenza preclude il College Basketball dalla possibilità di giocarsela alla pari con una delle migliori squadre del girone, 81 a 66 il finale dopo i 40’ di gioco. 

College si presenta alla partita senza il leader tecnico della squadra Matej Radunic, ai box per un infortunio. Coach Di Cerbo chiede – a maggior ragione – di gettare il cuore oltre l’ostacolo, giocando con grinta e concentrazione fin da subito. Lo scenario è però diverso: Trecate aggredisce la partita e il College, subendo 29 punti nei primi 10’, va in affanno. I biancoblu provano a reagire, ma il match è compromesso. Nonostante qualche buono sprazzo di gioco nella ripresa, Trecate resta saldamente in controllo, dimostrando ancora una volta maturità e compattezza. Nel finale spazio anche al classe 2003 Ferrari, che fa il suo esordio tra i senior. 

Ora, però, è necessario lavorare sodo in palestra e presentarsi pronti all’appuntamento di sabato, quando al Cadorna arriverà Ciriè, diretta concorrente per la corsa playoff. 

Coach Di Cerbo a fine partita sottolinea: “Siamo una buona squadra, anche oltre l’assenza di Radunic, dobbiamo dimostrarlo innanzitutto dall’atteggiamento. Dobbiamo essere più concentrati e determinati quando scendiamo in campo. Per dimostrare il nostro reale valore abbiamo due occasioni importanti: prima in casa contro Ciriè, poi a Collegno su un campo difficile. Sarà necessario dare tutto in questo rush finale!”

TRECATE-COLLEGE 81-66

(29-14; 44-31 (15-17); 62-41 (18-10) 81-66 (19-25)

Trecate: Negri 19, Appendini 3, Bernardi 6, Tannoia 7, Bottacin, Romano 8, Ceedrati, Pollione, Nicolini 4, Di Carlo, Peroni 14, Sanlorenzo 20. 

College: Ielmini 6, Rupil 10, Paoli 18, Petrov 6, Tilliander 2, Caneva NE, Radunic NE, Dojkic 4, Airaghi 2, Cesani 6, Ferrari, Mraovic 12.